Il Teatro

Negli anni ’50, nel momento in cui Napoli si allarga nella zona collinare, il quartiere Vomero si estende improvvisamente : dalla centrale Piazza Vanvitelli, si scende a Piazza Medaglie d’Oro, dove ci sono soltanto due palazzotti e una campagna nella quale, durante la guerra appena terminata, i tedeschi avevano posto un campo di concentramento, diventato poi degli americani.

Oltre si diramano soltanto le strade che portano giù in città; niente di più facile che sfruttare una zona così raggiungibile, con tanto spazio a disposizione e aria più leggera, per rispondere alla richiesta di abitazioni diventata sempre più pressante. Uno dei più noti costruttori del periodo che si avvia al boom economico è l’ingegnere Fernandez, lungimirante imprenditore napoletano; a lui si devono le tante costruzioni di quegli anni, tra le quali il palazzo in cui si inaugura il Cinema Teatro Acacia.

L’epoca d’oro del cinema rende il locale uno dei più frequentati del Vomero sin dall’apertura; l’Acacia inizia una stagione di successo, e negli anni ottanta affianca alla normale programmazione cinematografica, anche un cartellone teatrale.

Ma è solo nel novembre del 2005 che l’Acacia viene trasformato definitivamente in teatro, rispondendo all’esigenza del pubblico di un nuovo punto di riferimento culturale al Vomero: l’elegante sala dell’Acacia, con 673 posti in platea e 226 in galleria, completamente restaurata per adattarla alle esigenze tecniche, risponde alle aspirazioni di svago del pubblico.

La programmazione del Teatro Acacia segue quelle che sono le preferenze degli spettatori, desiderosi di distrarsi e divertirsi, mantenendo però sempre un target di alta qualità e non tralasciando di dare ampio spazio alle novità e ai giovani. Dalla commedia musicale alla prosa, dal musical al cabaret, dall’operetta ai concerti, l’Acacia propone  al suo pubblico il meglio che il panorama dello spettacolo offre.

 SCHEDA TECNICA – TEATRO ACACIA

Il teatro Acacia situato nel Comune di Napoli  in via Raffaele Tarantino n. 10 si sviluppa su due livelli e precisamente un primo livello a quota stradale dove vi è l’ingresso pincipale munito di tre vani di accesso attraverso il quale si accede tramite un corridoio alla platea ed alla scala di accesso alla galleria. La platea è munita di n. 673  poltrone disposte in settori. Vi è un gruppo di servizi igienici per donne, un gruppo per uomini ed un servizio igienico per disabili. In fondo alla sala vi è il pacoscenico di circa mq. 147 dietro il quale vi sono n.1 camerino ed un locale sartoria ed altri 6 camerini al livello superiore tutti muniti di servizio igienico.

La galleria è munita di n. 226 poltroncine ed inoltre vi è un gruppo di servizi igienici per uomini ed un gruppo per donne.

L’impianto di illuminazione di emergenza è composto di gruppo soccorritore a 24v. e  lampade autoalimentate del tipo teatrale a doppio flusso luminoso in sala.

L’impianto elettrico è alimentato da cabina di trasformazione propria MT/BT

Il quadro elettrico del palcoscenico è realizzato per un carico di 80 kW

La struttura è dotata di Aria Condizionata

Boccascena     mt. 9.50

Profondità palco (Linea Sipario) mt. 7.64

Proscenio        mt. 2.50

Altezza graticcio centrale mt. 12

Altezza graticcio laterale mt. 6.00