dal Lunedì al Venerdì fino alle 18:30
e il Mercoledì a tutti gli spettacoli
IL PREZZO DEL BIGLIETTO E’ RIDOTTO

scopri tutte le promozioni e le condizioni di applicabilità

La Programmazione

  • IN PROGRAMMAZIONE

    Orari degli Spettacoli
    17:00 – 19:00 – 21:00

    (Mercoledì 26 Aprile non verrà programmato lo spettacolo delle ore 21)


    Genere: Animazione
    Durata: 97 minuti
    Regia: Tom McGrath


Trama

Una famiglia si trova a dare il benvenuto al piccolo nuovo arrivato, il tutto raccontato dal punto di vista di un delizioso e inaffidabile narratore: un divertente e fantasioso bambino di 7 anni di nome Tim.


  • locandina-1

  • solo Lunedì 8 Maggio

    Orari degli Spettacoli
    17:30 – 20:00

    Genere: Documentario
    Durata: 85 minuti
    Regia: Valeria Baldan, Giovanni Ziberna
    Cast: Diana Hobel, Abi Pintar, Stella Blasizza, Diego Ziberna, David Piras


Trama

In questo film-documentario si assiste alla straordinaria vita della mistica Santa Veronica Giuliani (1660-1727) è stata accompagnata fin dal suo inizio da segni soprannaturali, culminati con la stigmatizzazione a 33 anni, così grandi che Papa Leone XIII la considerò “l’anima più adornata di doni soprannaturali dopo la Madre di Dio”.

La sua incredibile esperienza di Dio, considerata da alcuni “unica e irripetibile”, vissuta nel nascondimento all’interno del convento delle clarisse cappuccine a Città di Castello in Umbria, è arrivata fino a noi tramite un vastissimo diario di oltre 22.000 fogli manoscritti, che lei dovette scrivere per obbedienza e che è stato definito “un tesoro nascosto”. Fino ad arrivare ai giorni quando questo tesoro va riscoperto e mostrato al mondo.


  • Al Cinema solo per 3 Giorni

    Lunedì 24 e Mercoledì 26 Aprile
    ore 21:00
    Venerdì 28 Aprile
    ore 19:00 – 21:00

    Genere: Documentario
    Durata: 104 minuti
    Regia: Nick Broomfield


Cinque anni dopo la morte della celebre cantante, con Whitney scopriremo i lati nascosti di questa donna, fortissima e magnetica sul palco, ma fragile nell’anima

Il documentario, commissionato dalla BBC, è stato affidato alla regia di Nick Broomfield, autore di successo, già apprezzatissimo per il pregevole documentario su Kurt Cobain.

Composto da scene di vita quotidiana, interviste a colleghi ed amici e spezzoni dei più bei concerti, Whitney ci mostra com’è nata una delle stelle più luminose della musica mondiale e come si sia, lentamente, spenta in un epilogo tragico e drammatico.

  • bolshoibabylon

  • solo Mercoledì 3 Maggio

    Genere: Documentario
    Durata: 90 minuti
    Regia: Nick Reed, Mark Franchetti
    Cast: Maria Allash, Andrei Budberg, Anastasiya Meskova, Roman Adamov, Sergei Filin, Boris Akimov, Maria Alexandrovna, Pavel Dmitrichenko, Yury Zaretsky


Trama

Per la prima volta, il teatro Bolshoi ha consentito a una troupe cinematografica l’accesso totale e privo di alcuna censura al suo “dietro le quinte”. Ne è uscito un intricato quadro di rivalità, lotte di potere, gelosie professionali, scandali e intrighi politici culminati con la tragedia che colpisce Sergei Filin, allora direttore artistico del teatro, nel gennaio 2013. Filin viene attaccato da uno sconosciuto con dell’acido, riportando ustioni del terzo grado che lo lasciano parzialmente cieco. L’uomo accusato del crimine si rivelerà essere uno dei ballerini solisti dello stesso Bolshoi: Pavel Dmitrichenko. L’assalto sconvolge la Russia e macchia inesorabilmente la reputazione del più amato simbolo culturale del Paese. Dopo un periodo tumultuoso di proteste pubbliche, durante il quale diversi ballerini si dimettono o vengono licenziati, il Cremlino nominerà un nuovo direttore per ristabilire l’ordine: Vladimir Urin del Stanislavskij Teatro di Mosca. La scelta scatenerà in realtà nuovi conflitti.


  • GIARDINO

  • solo Giovedì 11 Maggio

    Genere: Documentario
    Durata: 90 minuti
    Regia: Phil Grabsky


Quella tra arte e giardini è una storia d’amore straordinaria. In epoca moderna tutto inizia in un paesino francese, in quella Giverny che aveva ammaliato Claude Monet trasformandosi in fonte di ispirazione per decine e decine di pittori del tempo. Non è però solo l’Europa a rimanere stregata dalle ninfee. Quando nel 1886 il mercante d’arte francese Paul Durand-Ruel porta trecento dipinti impressionisti a New York, infatti, non può probabilmente immaginare quanto accadrà di lì a breve, quando moltissimi artisti americani faranno i bagagli e partiranno per un pellegrinaggio verso lo stagno più famoso di tutto il movimento impressionista.
È da qui che prende il via Il giardino degli artisti di Phil Grabsky, che racconta le vicende dell’Impressionismo americano e del suo rapporto con il Garden Movement, fiorito tra 1887-1920. Entrambi i movimenti hanno risposto al rapido cambiamento sociale causato dall’industrializzazione americana. La crescente urbanizzazione stava infatti spingendo l’emergente classe media a cercare rifugio in periferia, dove nel tempo libero era possibile coltivare piccoli e grandi giardini privati.

Il film si apre con la mostra The Artist’s Garden: American Impressionism and the Garden Movement, 1887-1920 della Pennsylvania Academy of the Fine Arts di Philadelphia. Ci accompagna quindi nel Connecticut, ad Old Lyme, città natale dell’impressionismo USA grazie alla mecenate Miss Florence Griswold, che mise la sua dimora neoclassica a disposizione di artisti come Henry Ward Ranger (1858-1916) e Willard Metcalf (1858-1925), affascinati da spiagge, luci e paludi di questo angolo di paradiso. Si passa quindi a visitare Appledore Island, dove la poetessa Celia Thaxter, accolse artisti come Emerson, Nathaniel Hawthorne, Henry Wadsworth Longfellow, John Whittier e Sarah Orne Jewe trasformando l’isola in un luogo di incontro straordinario che avrebbe ispirato, tra l’altro, 300 opere dell’incisore, disegnatore, illustratore e pittore tra i più famosi dell’impressionismo americano: Childe Hassam (1859-1935).

Del resto Celia, come moltissime altre donne americane del tempo, intese il giardino non solo come un’oasi di pace ritrovata ma anche come uno spazio politico: mentre la popolarità di giardinaggio cresceva, infatti, le donne cominciavano ad accedere a nuove professioni, a leggere gli scritti di orticoltori inglesi come Gertrude Jekyll e William Robinson, ad attivarsi per i diritti civili per diventare sempre più indipendenti. Così, se fino a pochi anni prima la Hudson River School aveva narrato i paesaggi epici di un America sconfinata e gloriosa, ora gli impressionisti offrivano una lettura più intima e riservata della natura, curando la poetica del singolo istante, gli effetti atmosferici e tonali, le sfumature delle siepi e dei gazebi ricoperti di fiori.


MAN. MONICA SARNELLI

138ERMAL META
17 e 18 Maggio ore 21

00.cartelfinal03_14124939.jpg.pagespeed.ce.WpamHOqB-iCari venditori del ’secondary ticketing’,
il concerto organizzato a Napoli  il 19 maggio nasce come evento di beneficenza. Il ricavato sarà devoluto al progetto di rimboschimento del Monte Olivella, Sapri.

Vi preghiamo di cessare la rivendita dei biglietti sui vostri siti ribadendo
che il profitto è destinato alla natura.

Caro consumatore, il concerto è esaurito.
Vi preghiamo di non comprare i biglietti a prezzi maggiorati da siti di secondary ticketing.
Ci sarà un altro concerto di Damien Rice a Napoli in un altro momento.

Damien Rice & Escif

 

Dear Secondary Market Ticket Sellers,
We organised the concert in Naples on May 19th as a charity event. We are donating all profits towards planting trees on Mount Olivella, Sapri.
We ask you to stop reselling tickets on your website for financial profit. All profits for this event are intended to go to nature.

 

Dear Ticket Buyer, This concert is sold out.
Please do not buy over-priced tickets from Secondary Market Ticket Sellers.
There will be another Damien Rice concert in Naples another time.

Damien Rice & Escif